lunedì 30 ottobre 2017

Il Sindaco risponde al Question Time sull'obbligo di versamento al partito da parte di soggetti nominati in enti e società



Durante l'ultimo Consiglio Comunale il M5S Pieve Emanuele ha interrogato l’Amministrazione su un argomento trattato recentemente anche dalle cronache nazionali ovvero l’esistenza, per i cittadini selezionati presso aziende o enti partecipati, di un obbligo di versamento di una parte dell’indennità percepita direttamente nelle casse partito che ne ha consentito la nomina.

Le cronache hanno parlato di questo particolare “finanziamento” dettato dai regolamenti di Lega Nord  (Asl ecc) e Partito Democratico (https://goo.gl/NH4uAy) che - come è facile immaginare – potrebbe minare l’autonomia dei rappresentanti degli Enti e Società, di fatto legandone la loro carriera al contributo dato al partito da cui è dipesa la nomina.

Pertanto, è stato chiesto al Sindaco se fosse a conoscenza dell’esistenza di questi versamenti di contributi da parte dei soggetti selezionati presso le società partecipate dal Comune di Pieve Emanuele (Area Sud, Arco, ecc).
Il Sindaco ha chiarito che il regolamento del Partito Democratico prevede i suddetti obblighi per i Comuni sopra i 15.000 abitanti, pertanto Pieve Emanuele non rientra tra questi. Un’ ulteriore considerazione non emersa nella seduta: considerato che, fino a giugno 2017, Pieve Emanuele era considerato un Comune sopra i 15.000 abitanti, per logica si dovrebbe pensare che i suddetti  contributi fossero esistenti.

Per concludere, il Sindaco, nel finale della risposta, in maniera impropria ed inopportuna, ha sferrato un inutile attacco alle dinamiche interne del M5S e del Candidato Premier Luigi Di Maio, dimostrando di fatto quindi di non aver capito il principio del quesito sottoposto.
Sul tema dichiarano i Portavoce Buccafusca – Prato – Zuco: “Riteniamo che comportamenti come questi siano potenzialmente molto dannosi per la gestione della cosa pubblica, e se da una parte la risposta del primo cittadino ci rincuora dall’altra fa sorgere molti dubbi. La nostra conclusione è che per ora dobbiamo ritenerci fortunati ad abitare in <<un comune sotto i 15.000 abitanti dove non esistono questi obblighi (cit. Sindaco)>>. I nostri rappresentanti in Regione e Parlamento continueranno ad approfondire questo tema che merita maggiore attenzione.”


lunedì 23 ottobre 2017

Question Time: Occupazione abusiva Ripamonti 2

 


Nell’ultimo Consiglio Comunale il M5S Pieve Emanuele ha portato all’attenzione dell’amministrazione un tema che, nell’ultimo periodo, è molto sentito dalla cittadinanza ovvero l’ingresso di abusivi presso il Motel/Residence Ripamonti 2, oggi in disuso.

La grandezza della struttura imporrebbe la ricerca di soluzioni rapide ma visto che, fino ad oggi i risultati sono stati scarsi - nonostante le numerose rassicurazioni dell’amministrazione - è stato chiesto quali sono state le azioni messe in atto e quali saranno le prossime del futuro.
Sulla risposta del Sindaco (video https://www.youtube.com/watch?v=U3GgbD3g1NE), dichiarano i Portavoce Prato - Buccafusca - Zuco: “Non siamo soddisfatti di quello che abbiamo sentito dall’amministrazione; da anni i Cittadini devono assistere inermi a questo progressivo decadimento e le risposte sono sempre uno scaricabarile. Pur sapendo che l’amministrazione non ha poteri di intervento diretto pensiamo che debba essere concordata con la proprietà e con le istituzioni superiori una soluzione che possa portare al recupero dell’imponente struttura, oltre che alla messa in sicurezza degli accessi. Il M5S vigilerà affinché ciò avvenga”.


venerdì 20 ottobre 2017

Degrado Piazza Allende: non convincono le dichiarazioni del Sindaco


Durante il Consiglio Comunale del 27 settembre il M5S Pieve Emanuele ha presentato una Question Time, domanda diretta al Sindaco con risposta immediata, basata su segnalazioni di disservizi raccolte in queste settimane, sul territorio di Fizzonasco. In particolare, sono state chieste informazioni in merito ai veicoli abbandonati in piazza Allende, all’incendio del rimorchio colmo di rifiuti (avvenuto questa estate) e alle azioni intraprese dall'Amministrazione per la risoluzione delle criticità.
In merito alla Risposta del Sindaco, che si può vedere e ascoltare nel video https://goo.gl/Te3UH6 dichiarano i Portavoce Buccafusca - Prato - Zuco: "Non ci riteniamo soddisfatti della risposta, la situazione andava avanti da troppo tempo e non si è mai intervenuti in maniera decisa. E’ corretto che un’amministrazione non si interessi direttamente della salute dei cittadini come previsto dalla Legge? E’ corretto risponderci che se vogliamo possiamo rivolgerci ad ARPA per avere informazioni? E' questo il tono e l'atteggiamento che un primo Cittadino dovrebbe tenere nei confronti di chi - legittimamente - chiede informazioni utili alla cittadinanza?".
Ad oggi la situazione risulta parzialmente risolta e due furgoni sono ancora in stato di abbandono.

IL COPIA/INCOLLA DELLA MAGGIORANZA


Sono state pubblicate, dopo ben 3 settimane, le videoriprese del terzo Consiglio Comunale. 
Il M5S Pieve Emanuele ritiene che i cittadini debbano poter accedere ai servizi offerti in maniera puntuale; si spera quindi che i “problemi tecnici” vengano risolti in breve tempo.

Due dei temi che il Consiglio Comunale è stato chiamato ad approvare sono: il Bilancio Consolidato 2016 e la collegata Revisione straordinaria delle Partecipate.
Come ben spiegato nel video (https://goo.gl/5TtY6s), dalla Portavoce Giovanna Zuco, nella realtà, non c’è nulla da approvare; il Bilancio è stato già approvato a maggio dalla precedente amministrazione e non vi è nessun consolidamento. 
Nel corso dell'intervento, invece, è stato fatto notare che:
1. Nella nota integrativa si descrive il bilancio consolidato della città di BIELLA.
2. I dati finanziari delle aziende partecipate, principalmente quelli di CAP Holding, sono errati.
Questo ha comportato la sospensione del Consiglio, che successivamente ha verificato l'esistenza degli errori segnalati.

Dichiarano i Portavoce Buccafusca- Prato - Zuco: "Non è spiegabile come possa essere possibile che NESSUNO si sia accorto degli errori tra Tecnici, Revisori e sopratutto Consiglieri di maggioranza che, probabilmente, non hanno letto la documentazione.
In aggiunta a tutto ciò, è stata ancora riscontrata l'assenza di un reale coinvolgimento delle forze politiche di minoranza - che non ha consentito la partecipazione al voto su temi così delicati e complessi - e a cui non si può chiedere di ratificare,ad occhi chiusi, scelte prese in altre sedi".

Videoriprese del Consiglio Comunale:
www.youtube.com/watch?v=GOFMQpn2C3w
www.youtube.com/watch?v=n9zSLo_DbSE
www.youtube.com/watch?v=iFavySp6tEY

I portavoce del MoVimento 5 Stelle Pieve Emanuele augurano a tutti i cittadini un sereno Natale ed un Felice 2019

I portavoce del MoVimento 5 Stelle Pieve Emanuele augurano  a tutti i cittadini un sereno Natale ed un Felice 2019.    Nel nuovo anno cont...