domenica 13 novembre 2016

Lo sparti-cittadini


Ammetto che anche a me, quando ero fumatore, è capitato di fermarmi per qualche secondo in doppia fila in via dei pini, quindi mi autodenuncio da subito.
Su questa via, in questi giorni, è in costruzione uno spartitraffico.
Su queste grandi “opere” ci sarebbe moltissimo da dire, ma vorrei limitarmi a far osservare alcune piccole cose:
Verso la fine dell’estate si era rapidamente diffusa la notizia della realizzazione dello spartitraffico in via dei pini. Subito, sui gruppi FB, si era scatenato il dibattito tra i pro e i contro, ricordo anche che ci fù un sondaggio in cui lo spartitraffico risultò opzione residuale su centinaia di voti. Arrivò anche l’intervento del Sindaco che spiegò le ragioni di questa scelta dell’amministrazione. Tutte informazioni non apprese in maniera ufficiale dall’istituzione ma da facebook.
Controllando gli atti, però, si vedeva chiaramente dalle tavole dei progetti (https://goo.gl/ijr1WI) che lo spartitraffico non era previsto così, appreso anche delle preoccupazioni di carattere tecnico di commercianti operatori e residenti, presentai un question time (domanda con risposta immediata) nel consiglio comunale di ottobre per capire da dove saltava fuori lo spartitraffico non previsto nel progetto.
In questo video www.youtube.com/watch?v=cs-S0vS4W8g potete vedere e ascoltare la risposta dal Sindaco dove mi veniva spiegato che si era in attesa di una variante al progetto, “emanata” poi in data 4 novembre.
Lascio perdere polemiche sul tono e il linguaggio della risposta del Sindaco (che tutti possono valutare in autonomia), inopportuno se rapportato alla semplicità dei quesiti posti.
Non è però accettabile ricevere come risposta, ad un dubbio riguardante la sicurezza, che si tratta di una “boutade pre-elettorale”. Piuttosto mi aspetto da un Sindaco di essere rassicurato sul fatto che l’opera non presenta criticità, invece di veder girare intorno all’argomento.
Non è chiaro come è possibile sostenere contemporaneamente che l’opera si fa e l’amministrazione non può mettersi ad ascoltare tutti e che l’opera si fa perchè l’amministrazione è attenta ai pareri di tutti.
Io potrei essere favorevole come contrario alla cosa. Entrambe le alternative hanno diritto di essere attenzionate (sinceramente ad occhio non mi sento sicuro) ma quello che vorrei far notare è che dall’estate al 4 novembre si sarebbe potuto parlare, organizzare una riunione pubblica, convocare i commercianti. Invece si è scelta l’imposizione, che sta solo mettendo in contrapposizione i cittadini pro e contro, facendo distogliere l'attenzione dai veri problemi. Io penso che per questioni di questo tipo serva la massima condivisione. Evidentemente l’esperienza, che stiamo ancora pagando, degli alberi piantati sui marciapiedi che hanno sfondato le mattonelle non è servita, delle bellissime staffe di legno messe sulle colonne del parco Leoncavallo, di altre opere milionarie che non si è in grado di mantenere perchè si è preferito lo sfarzo alla funzionalità.
Serve farci di nuovo del male. Serve lasciare una nuova eredità alla cittadinanza, pagata con mutuo richiesto alla Cassa Depositi e Prestiti.

Ho letto che questa scelta serve per riportare la “legalità” nel paese. Serve il “pugno duro” contro i trasgressori.
Siamo d’accordo che serve punire chi “abusa” della sosta in doppia fila ma nei mesi passati, al sottoscritto, è toccato segnalare alcune cose come queste:
  • l’amministrazione, per il supporto e per la predisposizione del bilancio, andava ad affidare un incarico ad una azienda il cui titolare risulta dalle cronache sotto processo per truffa ai danni dello stato. Pugno duro? No, grazie. http://goo.gl/WUs6fG
  • l’amministrazione, per colmare una presunta lacuna di un ufficio, andava a prendersi dal Comune di Lacchiarella un dipendente con un procedimento disciplinare/giudiziario (come scritto sull’albo di Lacchiarella) senza alcun criterio meritocratico o ragionevole. Si scopriva poi, dopo una mia interrogazione che lo stesso è marito della Responsabile dell’Ufficio dell’area economica. Pugno duro? No, grazie. http://m5spieveemanuele.blogspot.it/2016/04/do-ut-des.html
  • l’amministrazione veniva richiamata dall’Autorità Nazionale Anticorruzione dopo un mio esposto su un appalto in cui i lavori sono iniziati prima dell’apertura delle buste di gara. Pugno duro? No, grazie. http://m5spieveemanuele.blogspot.it/2016/05/anticorruzione-richiama-il-comune.html
  • nel mese di luglio, segnalavo che nel Collegio Sindacale di Area Sud Milano (azienda partecipata del Comune che si occupa delle pulizie strade e della raccolta e smaltimento rifiuti) siede una persona che articoli di giornale descrivono come “il capitale sociale di organizzazioni criminali” (definita come ndrangheta in Lombardia). Da luglio aspetto una risposta. Pugno duro? No, grazie. Meglio passare le giornate su fb. http://m5spieveemanuele.blogspot.it/2016/07/Ilcapitalesociale.html
  • a fine giugno segnalavo alcune strane modalità di lavoro sulla via roma chiusa al traffico. Come sempre ricevevo risposte vaghe e incomplete con il solito “va tutto bene”. Alcune settimane fa il nostro paese grazie all’aver volutamente ignorare queste segnalazioni faceva una delle più brutte figure degli ultimi anni con associazioni ambientaliste e comitati. Pugno duro? No, grazie. http://m5spieveemanuele.blogspot.it/2016/10/non-vedo-non-sento-non-parlo.html
  • a differenza dei progetti e capitolati in molte strade non si sta eseguendo la fresatura del vecchio manto deteriorato, come previsto. Nonostante la cosa sia stata ampiamente segnalata si continua a dire che tutto va bene. Pugno duro? No grazie. https://goo.gl/FXKIaS
Concludo, io ho molta paura di chi si gonfia il petto vantandosi di far rispettare la “legalità” parlando di auto in doppia fila ma che ignora totalmente alcuni fatti provenienti, in alcune situazioni, anche da cronache di giornali nazionali (non di giornalini quotidiani) che riguardano uffici cruciali per la vita di un paese.

Nessun commento:

Posta un commento

I portavoce del MoVimento 5 Stelle Pieve Emanuele augurano a tutti i cittadini un sereno Natale ed un Felice 2019

I portavoce del MoVimento 5 Stelle Pieve Emanuele augurano  a tutti i cittadini un sereno Natale ed un Felice 2019.    Nel nuovo anno cont...