domenica 30 ottobre 2016

Articolo - mozioni trasporti

Anche l'Eco di Milano e Provincia riprende il nostro post sulle mozioni presentate dal nostro portavoce Gregorio Mammì - MoVimento 5 Stelle Pieve Emanuele e approvate nell'ultimo consiglio comunale.
http://m5spieveemanuele.blogspot.it/2016/10/approvate-le-mozioni-sul-tema-trasporti.html

venerdì 28 ottobre 2016

Articolo - mozione servizi ASST

L'Eco di Milano e Provincia sul tema di cui, alcuni giorni fa, abbiamo parlato qui -> http://m5spieveemanuele.blogspot.it/2016/10/approvata-la-mozione-contro-la-proposta.html

giovedì 27 ottobre 2016

Risposta Question Time - incontro Prefettura



Nell'ultimo Consiglio Comunale abbiamo chiesto all'Amministrazione Comunale di spiegarci brevemente l'esito dell'incontro tenutosi presso la Prefettura avente ad oggetto "Accoglienza migranti presso le Zone Omogenee Sud Ovest e Sud Est".

Nel video, visibile qui https://youtu.be/ft2cPAQneLI , la risposta del Sindaco.

mercoledì 26 ottobre 2016

Articolo - commissione sugli appalti bocciata



L'Eco di Milano e Provincia riprende il nostro post di alcuni giorni fa riguardante la proposta di una commissione di indagine sugli appalti, non
approvata dal Consiglio Comunale

giovedì 20 ottobre 2016

++ CAOS PAGAMENTO MENSA: LA RISPOSTA DELL'AMMINISTRAZIONE AL QUESTION TIME ++

























L'Eco di Milano e Provincia riprende il nostro post di alcuni giorni fa relativo all'introduzione degli "oneri di gestione" per il pagamento del servizio di refezione scolastica.
http://m5spieveemanuele.blogspot.it/2016/10/commissione-mensa-del-3-10-16.html
Nel video al seguente link la risposta "chiarificatrice" dell'amministrazione comunale ad un nostro Question Time. A voi i commenti!





lunedì 17 ottobre 2016

BOCCIATA LA MOZIONE PER L'ISTITUZIONE DI UNA COMMISSIONE DI INDAGINE SUGLI APPALTI

Risultati immagini per bocciata












Nel mese di maggio, a seguito di un esposto di Gregorio Mammì - Portavoce del M5S Pieve Emanuele, l'Autorità Nazionale Anticorruzione aveva richiamato il Comune a causa del mancato rispetto di alcune disposizioni violate durante lo svolgimento dei lavori presso il Parco di Via Doninzetti. In particolare, si è visto come alcuni operai abbiano iniziato a lavorare prima della determina di aggiudicazione dell'appalto da parte degli uffici competenti (https://m5spieveemanuele.blogspot.it/2016/05/anticorruzione-richiama-il-comune.html).

Il M5S Pieve Emanuele, ritenendo questo richiamo un sufficiente campanello d'allarme per porre l'attenzione sulla materia, ha presentato nel mese di giugno una mozione per istituire una commissione  di Indagine per: un audit, a campione, sugli appalti svolti nel Comune di Pieve Emanuele, dal 2012 ad oggi; fornire un quadro dettagliato sull’andamento degli appalti del Comune di Pieve Emanuele (percentuale di affidamenti diretti sul totale degli appalti, percentuale di appalti sotto la soglia dei 40.000 euro e sopra soglia dei 40.000 verificando per esempio il non frazionamento di alcuni affidamenti, percentuali medie di ribasso, tempi per la presentazione delle offerte, corretto svolgimento delle verifiche relative ai requisiti dell’ex art. 38 comma 1 del D. Lgs. 163/2006; studiare se, nel caso di maggio, siano stati rispettati tutti gli step previsti dai regolamenti comunali e dalle Leggi, e fornire strumenti (come ad esempio bozze di nuovi regolamenti comunali) per indirizzare l’Attività dell’Amministrazione Comunale al fine di evitare in futuro ulteriori richiami dall’Autorità Nazionale Anticorruzione; raccogliere tutti i dati possibili, in relazione al caso di maggio, che potrebbero in futuro configurare un danno all’Ente e misurarne l’entità al fine di ponderare tutte le possibili istanze da avanzare in sede giudiziaria per tutelare l’immagine del Comune di Pieve Emanuele.

E' bene precisare che le commissioni di questo tipo sono previste da Regolamenti e Leggi e non hanno alcun poter inquisitorio/investigativo/punitivo e sono già state istituite in passato nel Comune di Pieve Emanuele.

Su questo argomento, da una amministrazione che prometteva "vento di cambiamento" si sarebbe dovuto aspettarsi una discussione seria, pacata, ma soprattutto nel MERITO della questione. Invece, come spesso succede quando vengono sottolineate delle cose che non vanno bene, si sono subito accesi gli animi tra i banchi della maggioranza.
Il portavoce del M5S Pieve Emanuele ha cercato in tutti i modi di far comprendere la gravità del caso esposto, spiegando tutte le documentazioni allegate alla mozione, ma l'amministrazione non ha voluto prendere in considerazione questi segnali buttando il tutto in caciara e sostenendo fantasiose argomentazioni, riassunte in sintesi:

- NON E' VERO CHE L'AUTORITA' NAZIONALE ANTICORRUZIONE HA RICHIAMATO IL COMUNE -
Ma se invece leggiamo la lettera è ben chiaro il contrario -> https://goo.gl/34aSgv ed è ben esplicitato l'articolo del Regolamento dell'autorità  che  all' "Articolo 7 - Comma 1 - lett a)" prevede che "Il dirigente valuta l’esposto e, senza il previo espletamento di un’istruttoria, invia una comunicazione motivata alla stazione appaltante con l’invito al rispetto delle disposizioni violate, quando: a) in base a quanto riscontrato dalla documentazione inviata all’Autorità dal segnalante, o altrimenti acquisita, non sussistono dubbi interpretativi;"
Se i consiglieri avessero letto realmente qualche carta, avrebbero capito l'argomento in discussione.

- IL COMUNE HA TRASMESSO UNA MISSIVA CHIARIFICATRICE ALL'AUTORITA' E ATTENDIAMO UNA RISPOSTA - 
Come già detto mesi fa la la missiva (https://goo.gl/0Db0lp) mandata all'Autorità Nazionale Anticorruzione che, secondo la maggioranza, dovrebbe chiarire la vicenda è di n.13 righe e con zero allegati ma la cosa più preoccupante è che la missiva non chiarisce minimamente come una ditta abbia potuto iniziare a lavorare ancora prima dell'aggiudicazione dell'appalto da parte degli uffici competenti. Inoltre, stando al richiamo dell'Autorità non esisterebbero dubbi interpretativi, come detto sopra.

- L'ESPOSTO E' STATO FATTO DAL CONSIGLIERE MAMMI' PERTANTO POTREBBERO ESSERE STATI TRASMESSI SOLO ALCUNI ATTI -
Allusione completamente pretestuosa e infondata in quanto ogni atto che il Comune ha messo a disposizione è stato allegato all'esposto. 

In conclusione, è amareggiante l'atteggiamento omertoso adottato dalla maggioranza su questo specifico punto. Non ci si può chiudere a riccio quando ci sono delle carte che parlano chiaro. La bocciatura della mozione è un brutto segnale che si da alla cittadinanza quando invece sarebbe stata opportuna una reazione totalmente opposta. Come detto in Consiglio Comunale, il M5S Pieve Emanuele è a disposizione per far visionare l'esposto a tutti i consiglieri al fine di consentirgli di valutare al meglio la vicenda.

Articolo - mozioni approvate


IL GIORNO sul nostro post di alcuni giorni fa.
https://m5spieveemanuele.blogspot.it/2016/10/approvate-le-mozioni-sul-tema-trasporti.html

venerdì 14 ottobre 2016

Anagrafe on line in arrivo a Pieve Emanuele

Durante il Consiglio Comunale del 10 ottobre è stata discussa la mozione presentata da Gregorio Mammì del MoVimento 5 Stelle Pieve Emanuele per chiedere l'istituzione dell’Anagrafe On-Line, al fine di scaricare i principali certificati anagrafici e di stato civile senza recarsi in Comune.
Da tempo, molti comuni hanno istituito un “Anagrafe On-Line” dove i cittadini hanno la possibilità di richiedere "in rete" i principali certificati anagrafici e di stamparli direttamente dal proprio computer, senza doversi recare in Comune.
Il suddetto sistema riesce a raggiungere contemporaneamente più obiettivi come ridurre le file agli sportelli in Comune; in uffici di medie-grandi dimensioni possibilità di utilizzare il personale per altre attività; semplificare il rapporto Cittadino - P.A. facendogli risparmiare “tempo” e infine rendere più efficiente la P.A.
Nel corso della seduta, il Sindaco ha spiegato che Pieve Emanuele è già pronta ad istituire l'anagrafe on-line ma che, per ora, non può in quanto è in attesa della migrazione dei dati all'anagrafe nazionale. Pertanto, si è ritenuto di poter ritirare tranquillamente la mozione.
Quindi, anche Pieve Emanuele avrà il servizio di “Anagrafe On-Line” per garantire alla cittadinanza di ottenere, con semplici passi, i principali certificati anagrafici e di stato civile, timbrati digitalmente e con valore legale!!!

giovedì 13 ottobre 2016

Approvate le mozioni sul tema "trasporti"




Il 10 ottobre, il Consiglio Comunale di Pieve Emanuele ha approvato due importanti mozioni presentate da Gregorio Mammì - Portavoce del M5S Pieve Emanuele, riguardanti il tema "trasporti":

RICHIESTA PER IL PASSAGGIO DEL BUS SOSTITUTIVO MI700 A PIEVE EMANUELE 

https://m5spieveemanuele.blogspot.it/2016/05/treno-bus.html
La mozione impegna l'Amministrazione Comunale ad attivarsi, in rappresentanza di tutti i Cittadini, per chiedere agli Enti competenti la fermata del bus sostitutivo di Trenord (intorno alle 4.50) che attualmente fa regolare fermata presso Certosa di Pavia, Villamaggiore e Locate Triulzi, ma non a Pieve Emanuele.
L'amministrazione Comunale si è impegnata anche a relazionare al Consiglio Comunale sulle azioni intraprese per risolvere questa problematica, segnalata da molti cittadini nei mesi passati.
Inoltre, venuto a conoscenza della vicenda, il Sindaco aveva anche lui scritto a Trenord, nei mesi passati, ottenendo la fermata dei treni 2177 e 3998.


RICHIESTA ATTIVAZIONE NUOVE CORSE DI TRENI SUBURBANI

https://m5spieveemanuele.blogspot.it/2016/08/un-treno-ogni-15-minuti-sulla-linea.html
L’istituzione della linea S13 sulla tratta Milano Rogoredo-Pavia, che garantisce un treno ogni 30’ minuti nell’arco di gran parte del giorno, ha comportato un considerevole incremento del servizio di trasporto pubblico per le Fermate di Certosa di Pavia, Villamaggiore (Comune di Lacchiarella), Pieve Emanuele e Locate Triulzi, nonché per tutti i Comuni limitrofi.
Nonostante ciò la domanda di trasporto pubblico non viene soddisfatta ancora in maniera sufficiente (si prendano ad esempio i numerosi articoli della stampa locale relativi ai continui disagi della tratta e ai treni sovraffollati nelle ore di punta) e infatti sia le FS e sia Regione Lombardia hanno previsto nei loro piani futuri, che per ora restano sulla carta, il quadruplicamento e il potenziamento della tratta.
Invece, le evoluzioni dei territori presenti sulla linea ferroviaria impongono una accelerazione della presa in carico della crescente richiesta di trasporto pubblico (si prenda ad esempio l’insediamento del grande Outlet della moda a Locate Triulzi, un polo di ricerca universitaria a Pieve Emanuele, l’espansione demografica dei comuni e di quelli limitrofi).
Inoltre, considerato che necessità simili sono state manifestate dai Comuni presenti sulla tratta Milano-Lodi e che gli stessi, grazie ad un lavoro condiviso, hanno ottenuto dagli Enti Competenti il prolungamento di alcuni treni suburbani S12 fino a Melegnano (fonte sito Regione Lombardia: http://goo.gl/pcU5fg), l'amministrazione si è impegnata ad attivarsi, in rappresentanza di tutti i Cittadini e di concerto con i Comuni interessati dalla linea suburbana S13, presso l’Assessorato Regionale Competente e Trenord, per chiedere l’istituzione di una ulteriore linea di treni suburbani, che effettui le fermate sulla Linea Milano Rogoredo-Pavia, garantendo la possibilità di usufruire di un treno ogni 15’ minuti. Quanto sopra, almeno nella fase iniziale/sperimentale, nelle ore di fascia pendolare (ad esempio 06.30 – 9.30 e 16.30 – 19,30 e da lunedì a venerdì).

mercoledì 12 ottobre 2016

Approvata la mozione contro la proposta di riorganizzazione dell' ASST


Alcuni giorni fa abbiamo raccontato del problema relativo al taglio dei servizi dell'ASST di Melegnano e Martesana e delle sue ricadute negative nel nostro territorio (https://m5spieveemanuele.blogspot.it/2016/09/no-al-taglio-dei-servizi.html).

Il M5S Pieve Emanuele, con il suo Portavoce Gregorio Mammì, si era subito attivato per chiedere alle istituzioni di ripensare a questa decisione, tramite la presentazione di una mozione .
Come preannunciato, nella conferenza dei capigruppo tenutasi prima della convocazione del Consiglio Comunale, tutte le forze politiche hanno trovato opportuno convergere su una proposta comune e durante la seduta del 10 ottobre la mozione è stata approvata! Adesso con un mandato forte al Sindaco, ci auguriamo che le istituzioni competenti ripensino veramente a questa decisione, andando invece ad ampliare i servizi sanitari pubblici nel territorio.

giovedì 6 ottobre 2016

non vedo, non sento, non parlo

Complimenti alla nostra cara Amministrazione che riesce anche a farsi riprendere dalle associazioni ambientaliste del territorio come l’Associazione per il Parco Sud Milano (qui l’articolo completo -> http://www.assparcosud.org/2-uncategorised/2378-ancora-una-roggia-intubata-questa-volta-il-merito-va-a-pieve-emanuele.html ).

Il caso, questa volta, riguarda i lavori in corso presso la via roma, finanziati da un bando ministeriale. L’associazione, in questi giorni, grazie ai suoi attenti attivisti, ha notato nel corso dei lavori, la tombinatura della roggia adiacente alla via, nonché il deposito al suo interno di materiali non idonei.
Sul posto sono intervenute anche le guardie ecologiche volontarie che hanno redatto un rapporto.
Nell’articolo leggiamo anche che, appresa la notizia, Sindaco e assessore all’Ambiente di Pieve Emanuele sono quasi caduti dalle sedie in quanto non a conoscenza dei fatti.

Ma le cose stanno davvero così?
A fine giugno il M5S Pieve Emanuele aveva già prontamente segnalato le strane modalità di lavoro in atto presso la roggia, il deposito di materiale di risulta per l’allargamento della sede e la posa dei pozzetti dei pali al di sopra nonché il successivo cedimento dell’argine. Tutto quanto fu anche messo nero su bianco in 2 separate interrogazioni (https://m5spieveemanuele.blogspot.it/2016/07/lavori-via-roma.html) e la vicenda fu anche ripresa dalla stampa locale (https://m5spieveemanuele.blogspot.it/2016/07/articolo-de-il-giorno-sui-lavori-in-via.html).

Arriviamo quindi al punto: a fine luglio il Sindaco trasmette la risposta alle 2 interrogazioni.
In una si legge chiaramente “con la presente si rende noto che verranno eseguite tombinature con tubi in cls…lungo i tratti della roggia in cui il rilevato di sostegno delle opere murarie di predisposizione del nuovo impianto di illuminazione pubblica presenta una pendenza accentuata” (qui il testo integrale https://goo.gl/Gy8rXz)
Quindi l’amministrazione, il Sindaco e l’Assessore competente sapevano TUTTO.
Hanno semplicemente ignorato, come sempre in questi 4 anni e mezzo, le segnalazioni di un gruppo consiliare di opposizione vanificandone il lavoro, dato che si sarebbe potuto intervenire già a luglio.
Il M5S Pieve Emanuele, continuerà ad approfondire la vicenda, e qualora fosse necessario verrà portata presso le sedi competenti.

mercoledì 5 ottobre 2016

Articolo - Il Giorno - sorveglianza di quartiere


Il Giorno sulla serata 
di venerdì con Gregorio Mammì - M5S Pieve Emanuele, Iolanda Nanni Portavoce M5S Regione Lombardia e Alberto Schiavone di cui abbiamo parlato qui http://m5spieveemanuele.blogspot.it/2016/10/serata-informativa-sulla-sorveglianza.html

Siamo a disposizione per mettere in contatto altre persone interessate con le prime che hanno manifestato la volontà di avviare l'iniziativa.

martedì 4 ottobre 2016

Commissione mensa del 3-10-16



Ieri sera si è svolta la commissione mensa in cui sono stati affrontati molti temi.
Premesso che troviamo offensivo nei confronti dei cittadini convocare una commissione quando le decisioni sono già state prese, pensiamo che sia stato raschiato nuovamente il fondo.
 
SISTEMI DI PAGAMENTO
In relazione ai nuovi (e molto discussi) sistemi di pagamento introdotti di recente dall'amministrazione comunale, come da comunicazione già trasmessa ai genitori, è previsto il pagamento, a carico dell'utenza, di "oneri di gestione" all'azienda del servizio mensa.
Però, nel capitolato tecnico pubblicato sul sito del Comune di Locate Triulzi (https://goo.gl/5ZBcuJ), alla parte 3 – art. 5 modalità di gestione tariffe e riscossione incassi, si legge chiaramente:
 “…3. Il Concessionario, senza oneri aggiuntivi, attiva modalità di pagamento che consentano maggiori facilitazioni di versamento delle somme dovute quali:
- on-line dal portale Web,
- punti di ricarica dislocati rispetto al Comune ma comunque sul territorio cittadino,
- direttamente allo sportello di front-office, negli orari prestabiliti,
- ulteriori modalità ritenute idonee e definite in sede di gara nel progetto-offerta.“.
Questo stona invece con quanto introdotto. Vorremmo capire chi e a che titolo modifica in maniera arbitraria un capitolato che, quindi, a differenza di quanto previsto, garantisce un ulteriore introito all'azienda del servizio mensa.
Se c’è scritto esplicitamente nel capitolato “SENZA ONERI AGGIUNTIVI”, perché invece sono stati introdotti??
E’ stato per caso messo a gara il costo di questi fantomatici “oneri aggiuntivi”?
Nel corso della commissione, a cui hanno partecipato molti cittadini e nostri simpatizzanti, non è stata data esauriente risposta in merito ma si è assistito alla solita vaghezza di risposte e imbarazzo.

COMUNICAZIONE
È stato fatto presente, dai cittadini che assistevano alla seduta, dei numerosi errori inseriti nella comunicazione sui sistemi di pagamento.
E stato fatto presente, dai numerosi cittadini che assistevano alla seduta, del malfunzionamento del portale e dei disagi legati a questa nuova scelta.
Imbarazzo e sconcerto nell’Assessore Competente che si scusa e assicura che verranno fatte le opportune verifiche e correzioni.

SERVIZIO MENSA
I commissari hanno fatto presente, ancora una volta, i numerosi disagi creati dall’azienda nel corso dei servizi. L’azienda si scusa trovando mille giustificazioni (cambio autisti, errori del personali, centro cottura lontano).
Riteniamo, già dal 2012, che non ci troviamo ad un pranzo tra amici in cui si ride e si scherza se un amico sbaglia. Se una azienda che gestisce un servizio sbaglia gli devono essere applicate le penali previste dal contratto. L’amministrazione Comunale in questo è totalmente assente: in 4 anni e mezzo non ha mai applicato alcuna penale nonostante le numerose segnalazioni dei commissari e nonostante le sollecitazioni provenienti dal nostro gruppo consiliare.

Per concludere, Il M5S Pieve Emanuele ritiene che i cittadini non debbano pagare per errori fatti da altri e chiede all'amministrazione di pretendere dall'azienda del servizio mensa la gestione dei pagamenti "senza oneri aggiuntivi" come previsto dal capitolato, nonché la corretta e puntuale applicazione delle penali in caso di disagi creati nel corso dello svolgimento del servizio.
Se a tutto ciò aggiungiamo che, ad oggi, NON è stato ancora firmato il contratto con l’azienda (di cui abbiamo chiesto copia, insieme agli allegati, il 15/02/2016 prot. 3149), nonostante sia passato quasi un anno, emerge un quadro davvero desolante.




sabato 1 ottobre 2016

Serata informativa sulla Sorveglianza di Quartiere: Pieve Emanuele c'è!

Ieri sera, presso la ex centrale termica di Pieve Emanuele, si è svolto un incontro con Gregorio Mammì - portavoce M5S Pieve Emanuele, Iolanda Nanni - portavoce M5S Regione Lombardia e Alberto Schiavone - referente del progetto - per spiegare ai cittadini, associazioni e istituzioni il metodo già sperimentato con successo in altri comuni dell'hinterland milanese, che ha consentito di sventare numerosi furti e ridurre la percentuale di microcriminalità.
L'idea prevede la creazione di una rete di gruppi Whatsapp attraverso la quale i cittadini osservano, controllano e segnalano senza alcun intervento "fisico".
Nel corso della serata, inoltre, è stato inquadrato il fenomeno "sicurezza" nel nostro comune e le possibili proposte di miglioramento da mettere in campo; si è visto come anche Regione Lombardia abbia aderito all'idea promuovendone la sperimentazione negli alloggi Aler e, infine, si è visto come in altri comuni ha avuto successo l'iniziativa trovando anche l'apprezzamento e il favore delle forze dell'ordine.
Nel corso della serata sono già stati individuati alcuni possibili contatti/referenti per partire con la sperimentazione dell'idea in alcuni quartieri del nostro territorio.
Ringraziamo i cittadini, gli attivisti di Pieve Emanuele e della zona per la partecipazione.
Grande assente della serata: l'Amministrazione Comunale, invitata con largo anticipo.

I portavoce del MoVimento 5 Stelle Pieve Emanuele augurano a tutti i cittadini un sereno Natale ed un Felice 2019

I portavoce del MoVimento 5 Stelle Pieve Emanuele augurano  a tutti i cittadini un sereno Natale ed un Felice 2019.    Nel nuovo anno cont...