mercoledì 31 agosto 2016

Un treno ogni 15 minuti sulla linea Pavia - Milano?

Continua la proficua collaborazione tra i Gruppi Consiliari del M5S Pieve Emanuele e del M5S Lacchiarella. I Portavoce Gregorio Mammì e Alfredo Gentili hanno depositato, nelle scorse settimane, una mozione che chiede un impegno delle Amministrazioni Comunali per l’attivazione di nuovi treni suburbani sulla linea ferroviaria Pavia-Milano Rogoredo:
L’istituzione della linea S13 sulla tratta Milano Rogoredo-Pavia, che garantisce un treno ogni 30’ minuti nell’arco di gran parte del giorno, ha comportato un considerevole incremento del servizio di trasporto pubblico per le Fermate di Certosa di Pavia, Villamaggiore (Comune di Lacchiarella), Pieve Emanuele e Locate Triulzi, nonché per tutti i Comuni limitrofi.
Nonostante ciò la domanda di trasporto pubblico non viene soddisfatta ancora in maniera sufficiente (si prendano ad esempio i numerosi articoli della stampa locale relativi ai continui disagi della tratta e ai treni sovraffollati nelle ore di punta) e infatti sia le FS e sia Regione Lombardia hanno previsto nei loro piani futuri, che per ora restano sulla carta, il quadruplicamento e il potenziamento della tratta.
Invece, le evoluzioni dei territori presenti sulla linea ferroviaria impongono una accelerazione della presa in carico della crescente richiesta di trasporto pubblico (si prenda ad esempio l’insediamento del grande Outlet della moda a Locate Triulzi, un polo di ricerca universitaria a Pieve Emanuele, l’espansione demografica dei comuni e di quelli limitrofi).
Inoltre, considerato che necessità simili sono state manifestate dai Comuni presenti sulla tratta Milano-Lodi e che gli stessi, grazie a un lavoro condiviso, hanno ottenuto dagli Enti Competenti il prolungamento di alcuni treni suburbani S12 fino a Melegnano (fonte sito Regione Lombardia: http://goo.gl/pcU5fg), chiediamo ai Sindaci di attivarsi, in rappresentanza di tutti i Cittadini e di concerto con i Comuni interessati dalla linea suburbana S13, presso l’Assessorato Regionale Competente e Trenord, per chiedere l’istituzione di una ulteriore linea di treni suburbani, che effettui le fermate sulla Linea Milano Rogoredo-Pavia, garantendo la possibilità di usufruire di un treno ogni 15’ minuti. Quanto sopra, almeno nella fase iniziale/sperimentale, nelle ore di fascia pendolare (ad esempio 06.30 – 9.30 e 16.30 – 19,30 e da lunedì a venerdì).
Mozione:http://goo.gl/CnlWVF

martedì 30 agosto 2016

Città Metropolitana Milano

Il 9 Ottobre 2016 si terranno le elezioni per la costituzione del nuovo Consiglio Metropolitano. Si tratta di una elezione di secondo livello (non votano i cittadini, ma solo i consiglieri eletti nei comuni dell'area, i quali sono anche gli unici eleggibili) che come il resto dei precetti contenuti nella legge Del Rio (con la quale sono state "abolite" le province e istituite le città metropolitane), non è parsa neanche lontanamente corrispondente all'interesse degli italiani - si è "venduta" l'eliminazione delle province, ma in realtà si sono costituiti organismi sostanzialmente equivalenti ma privi di risorse proprie, di conferimenti statali e sopratutto costituiti da soggetti non eletti dai cittadini. Nelle istituzioni quotidianamente ci schieriamo contro la volontà di chi ci governa di sottrarre, giorno dopo giorno, sovranità al popolo italiano. 
Più precisamente, sulla città metropolitana, il moVimento ha assunto questa posizione:
Negli scorsi mesi si sono quindi tenuti svariati incontri, in occasione dei quali sono stati espressi vari punti di vista e varie proposte. Purtroppo i tempi sono molto stretti, anche perchè al di là della definizione della nostra lista per le elezioni metropolitane, sarà subito dopo necessario verificare la possibilità di presentarla, subordinata alla raccolta delle necessarie firme - non tra i cittadini, ma tra tutti i consiglieri eletti nell'area metropolitana.
Nell'incontro pubblico del 4 settembre 2016, presso il Centro Socio-Culturale "Carlo Alberto dalla Chiesa", Salone Polifunzionale,via Manzoni 10/12, a Trezzano sul Naviglio, ci incontreremo per consentire a tutti di essere messi a conoscenza delle varie opzioni emerse nel dibattito, e per definire la lista, che dovrà essere composta da almeno 12 portavoce.
Ordine del Giorno:
1) Presentazione dell'incontro e delle opzioni operative. Eventuali definizioni preliminari.
2) Presentazione dei portavoce disponibili e definizione della lista.
3) Turnazione e riconferme dei futuri portavoce metropolitani.
Vi invitiamo tutti ad essere presenti, perchè per noi la partecipazione attiva è sempre la prima priorità.

venerdì 19 agosto 2016

Articolo de "il giorno" su sorveglianza di quartiere

Sud Milano - Il Giorno riprende il nostro post di ieri
http://m5spieveemanuele.blogspot.it/2016/08/sicurezza-che-fare.html
Gregorio Mammì - portavoce MoVimento 5 Stelle Pieve Emanuele

mercoledì 17 agosto 2016

Sicurezza? Che fare?


Sicurezza a Pieve Emanuele?

Che fare?
In queste settimane, sui gruppi social e sui quotidiani locali, sta ritrovando sempre più spazio il tema della "sicurezza".
In questi anni, il nostro gruppo consiliare si è occupato dell'argomento in più occasioni, per esempio: nel 2013 proponendo la razionalizzazione e implementazione del sistema di videosorveglianza del paese, andando a collaborare con la maggioranza - tramite la presentazione di emendamenti - per l'approvazione del regolamento dell'utilizzo della videosorveglianza, garantendo (pur con una posizione diversa) il sostegno ai vari progetti di "polizia intercomunale" che si sono succeduti negli anni.
Sempre con l'intento di collaborare con l'amministrazione su questi temi, che per noi sono trasversali, il 25/5/16 abbiamo chiesto al Sindaco (https://goo.gl/yTBywl) di farci un resoconto sul numero di furti nelle abitazioni, esercizi commerciali/artigianali; atti vandalici denunciati sia da privati che dal Comune; denunce per maltrattamenti o atti di violenza contro persone fisiche denunciati ed eventuali altri dati a disposizione per meglio inquadrare l’argomento sicurezza nel Comune di Pieve Emanuele.
Domande fatte, inoltre, per fornire ai cittadini una informazione puntuale e non affidata al "sentimento" del momento.
Purtroppo, dalla risposta del Sindaco del 23/6/16 (https://goo.gl/7t0DzV), si può dedurre che in questi anni non ci si è mai posto il problema di interfacciarsi con le altre istituzioni per avere i dati sull'argomento. E qui, la domanda che sorge spontanea è: 
ma su che base un'amministrazione sceglie e indirizza gli uffici senza il minimo dato? Questa domanda resterà per noi un mistero.
Tornando all'argomento, come gruppo consiliare, vorremmo proporre a Pieve Emanuele la sperimentazione della 
"Sorveglianza Di Quartiere" (http://goo.gl/1T2u2Z), ovvero una rete di gruppi Whatsapp attraverso la quale i cittadini osservano, controllano e segnalano. Dimostrazione pratica  di come una comunità di persone possa aiutarsi reciprocamente per il bene comune. Questa attività, praticata in alcuni comuni dell’hinterland milanese, sta consentendo di sventare numerosi furti. 
In generale saremmo orientati a proporre all'amministrazione di fare da organizzatore e supervisore di questa iniziativa ma volendo, alcuni quartieri, potrebbero già attivarsi autonomamente.
Se avete consigli sull'argomento vi chiediamo di inviarci una email su pieve5stelle1@gmail.com

Con questo post non vogliamo darci la spilla di "sceriffo", semplicemente pensiamo che l'amministrazione abbia il dovere di raccogliere i dati per poi valutare quali siano le scelte più opportune da fare per garantire un adeguato grado di sicurezza ai cittadini.

P.S.: ci è stata segnalata una APP utile a prevenire gli eventi di cui sopra. Se qualche condominio volesse iniziare ad usarla questo è il sito www.noruba.com

lunedì 1 agosto 2016

Mozione per l'istituzione dell’Anagrafe On-Line


Il MoVimento 5 Stelle Pieve Emanuele ha presentato una mozione per chiedere l'istituzione dell’Anagrafe On-Line, per scaricare i principali certificati anagrafici e di stato civile senza recarsi in Comune.
Prosegue il Portavoce - Gregorio Mammì: "Da tempo, molti comuni hanno istituito un “Anagrafe On-Line” dove i cittadini hanno la possibilità di richiedere "in rete" i principali certificati anagrafici* e di stamparli direttamente dal proprio computer, senza doversi recare in Comune.
Il suddetto sistema riesce a raggiungere contemporaneamente più obiettivi come ridurre le file agli sportelli in Comune; in uffici di medie-grandi dimensioni possibilità di utilizzare il personale per altre attività; semplificare il rapporto Cittadino - P.A. facendogli risparmiare “tempo” e infine rendere più efficiente la P.A.
Per questi motivi chiediamo all'amministrazione comunale di attivarsi per istituire anche a Pieve Emanuele il servizio di “Anagrafe On-Line” per garantire alla cittadinanza di ottenere, con semplici passi, i principali certificati anagrafici e di stato civile, timbrati digitalmente e con valore legale ed inoltre, successivamente, di relazionare al Consiglio Comunale in merito alle azioni intraprese."

* (ad esempio  - Certificato Contestuale di Stato di Famiglia, Risultanze Anagrafiche di Nascita, di residenza e cittadinanza italiana - Certificato Contestuale di Residenza, di Cittadinanza Italiana e Stato Libero - Certificato di Cittadinanza Italiana - Certificato Residenza - Certificato di Residenza e Cittadinanza Italiana - Certificato di Stato di Famiglia e Residenza - Certificato di Esistenza in Vita - Certificato Stato di Famiglia - Certificato di stato libero - Risultanza Anagrafica di Matrimonio - Risultanza Anagrafica di Morte - Risultanza Anagrafica di Nascita) e di stato civile (come ad esempio - Certificato di Matrimonio - Certificato di Morte - Certificato di nascita - Estratto di Matrimonio - Estratto di Morte - Estratto di Nascita - Estratto di Nascita con l’ora - Estratto di Nascita con Paternità e Maternità).

I portavoce del MoVimento 5 Stelle Pieve Emanuele augurano a tutti i cittadini un sereno Natale ed un Felice 2019

I portavoce del MoVimento 5 Stelle Pieve Emanuele augurano  a tutti i cittadini un sereno Natale ed un Felice 2019.    Nel nuovo anno cont...