domenica 10 luglio 2016

Città Metropolitana


Nel pomeriggio di domenica 10 Luglio, presso la sala Moneta di Cusano Milanino (MI), si è svolto il secondo incontro tra attivisti e portavoce della città metropolitana di Milano per affrontare il tema riguardante la partecipazione alle elezioni di secondo livello.
Nella fase iniziale sono state analizzate brevemente le regole e le condizioni per l'eventuale presentazione della lista.
Successivamente è seguito un dibattito tra i presenti in cui sono state illustrate le varie posizioni e le idee di attivisti, portavoce e gruppi.
In questa fase, inoltre, è stata proposta una riflessione (sottoscritta da Pieve Emanuele, Rozzano, Lacchiarella, Assago e Cesano Boscone) che prevede la rotazione ogni 4 mesi dell'eventuale consigliere metropolitano.

Dal documento si legge che:"Considerato che al momento, l’unico riferimento sul comportamento da adottare per gli eletti nei comuni del M5S nelle città metropolitane é un post del 2014 sul sito di Beppe Grillo www.beppegrillo.it/m/2014/08/il_movimento_e_1.html
quest’anno, prima delle elezioni del Sindaco, si é tenuto un incontro tra gli eletti e attivisti dei comuni ricadenti nella Città Metropolitana di Milano, in cui è emersa la volontà di partecipare alle elezioni di secondo livello, sia per l'attuazione del programma e dei principi costitutivi del M5S, ma principalmente per lo svolgimento presso l'Ente, di funzioni di carattere tecnico come ad esempio accesso agli atti della Città Metropolitana, delle Società ed Enti partecipati che dall' "esterno" risulterebbero di difficile realizzazione; 
l'obiettivo principale, citato nel suddetto post, ovvero quello dell'elezione diretta del Sindaco e del Consiglio Metropolitano è raggiungibile presumibilmente solo dopo l'emanazione di apposite leggi in materia" - viene proposta -  "una riflessione sulla possibilità, in caso di partecipazione e di elezione di consiglieri comunali del M5S nel Consiglio Metropolitano, di far svolgere ogni 4 mesi, tramite dimissioni, il mandato ad un consigliere diverso presente sulla lista, per lo svolgimento dei suddetti compiti. Tale soluzione consentirebbe maggiore partecipazione e collaborazione dei territori tra loro, nonché con i portavoce dei livelli istituzionali superiori per la definizione delle proposte per la modifica della "natura" della Città Metropolitana, come indicato nel suddetto post sul sito di Beppe Grillo".

Nessun commento:

Posta un commento

I portavoce del MoVimento 5 Stelle Pieve Emanuele augurano a tutti i cittadini un sereno Natale ed un Felice 2019

I portavoce del MoVimento 5 Stelle Pieve Emanuele augurano  a tutti i cittadini un sereno Natale ed un Felice 2019.    Nel nuovo anno cont...