lunedì 21 settembre 2015

Appalti Pievesi



Da alcuni giorni è stato pubblicato il rapporto dell'Autorità Nazionale Anticorruzione che ha passato ai Raggi X la gestione degli appalti del Comune di Roma tra il 2011 e il 2014. 
L’analisi degli ispettori dell’Anac “ha reso di palese evidenza il massiccio e indiscriminato ricorso a procedura non a evidenza pubblica in grado di assorbire di fatto, in termini quantitativi, quasi il 90% delle procedure espletate". Gli uomini di Cantone hanno osservato che il “generalizzato e indiscriminato” utilizzo delle procedure negoziate in alternativa alle gare pubbliche è “in palese difformità e contrasto con le regole, rivelando spesso un’applicazione o elusione delle norme disinvolta e in alcuni casi addirittura spregiudicata(fonte: Il Fatto Quotidiano - 16-9-15).

Anche il M5S Pieve Emanuele, con le dovute differenze, da alcuni mesi aveva programmato di divulgare un resoconto quantitativo sugli appalti del nostro Comune. Infatti con
richiesta atti n. 7247 del 24/3/15 è stato richiesto agli uffici competenti l'elenco relativo alle procedure di gara effettuate nell'anno 2014.  
Finalmente, il 15/9/15, a circa 6 mesi dalla richiesta (Regolamenti e Leggi prevedono come termine per la consegna di questi documenti 1 mese) sono arrivati i dati richiesti (consultabili su https://goo.gl/0UjIRM):
L'amministrazione Comunale nell'arco dell'anno 2014 ha avviato circa 336 procedure, per un totale di circa 6 milioni e mezzo di euro, di cui 299 aggiudicate con "Affidamento in economia - Affidamento Diretto". Basterebbe solo questo unico dato per capire che l'anomalia riscontrata in tanti comuni d'Italia è presente anche a Pieve Emanuele. Delle restanti 37 procedure solo 13 sono gare "aperte" a tutte le aziende con i requisiti, mentre le altre sono procedure "negoziate". Per la tipologia e peculiarità di alcune di queste procedure (affidamenti di minori, collocamenti di anziani e disabili, visite mediche, corsi) sono state sottratte 93 procedure al totale delle 336 sopradescritte. Ne consegue quindi un totale di 206 affidamenti diretti (senza contare le procedure negoziate) su 243:

Ovvero l' 84,8 % circa delle procedure svolte all'interno del Comune di Pieve Emanuele non prevede una "gara" "competizione" tra le migliori aziende private del settore per aggiudicarsi l'appalto ma viene affidato con sistemi discrezionali.

Questa breve analisi numerica, è bene chiarire, non vuole gettare ombre o altro sull'amministrazione, anche perchè è prevista dalla Legge la possibilità di Affidamento Diretto per importi bassi (buona parte del campione esaminato).
Inoltre, visto che già in altri casi è stato comunicato il ricorso agli Enti Competenti per dirimere queste controversie, sì vuole semplicemente sottolineare un modo di lavorare, di gestire la macchina pubblica che, ormai, sembra diventato consuetudine.
Non ci vuole molto a capire che un tale dispendio di risorse (umane ed economiche) per imbastire decine e decine di affidamenti diretti sono controproducenti per un Ente.
Inoltre, purtroppo, è stato constatato che molto spesso per accellerare i tempi di intervento vengono saltati dei passaggi previsti dalla Legge (Es: verifiche dei requisiti delle imprese appaltatrici svolte in modo parziale). 

Il M5S Pieve Emanuele non si riconosce con questo "amministrare per emergenza", si ritiene che la maggior parte delle attività di un Comune sia programmabile e, di conseguenza, che il numero delle procedure debba essere ridotto e trasformato il più possibile da "affidamento diretto" in "procedura aperta", garantendo veramente i principi di trasparenza, partecipazione e pubblicità e dando la possibilità di partecipare alle gare a più imprese possibile. Tale "competizione", anche se di poco, abbasserebbe i prezzi di aggiudicazione e di conseguenza la spesa del Comune (e di noi cittadini).

Nessun commento:

Posta un commento

I portavoce del MoVimento 5 Stelle Pieve Emanuele augurano a tutti i cittadini un sereno Natale ed un Felice 2019

I portavoce del MoVimento 5 Stelle Pieve Emanuele augurano  a tutti i cittadini un sereno Natale ed un Felice 2019.    Nel nuovo anno cont...